22 Novembre 2019
Gli agricoltori pronti a cogliere le opportunità del Bonus verde

TORINO Si è chiusa la due giorni di lavori dedicati al verde, organizzati al Centro Congressi Environment Park. Giovedì 21 novembre si sono svolti gli Stati generali del verde pubblico. Oggi, venerdì 22 novembre, c’è stato il convegno sul tema “Il verde in condominio. Gestione, regole, buone pratiche e l’opportunità del Bonus verde”.
Fabrizio Galliati, presidente Coldiretti Torino, afferma: «Per il verde privato, in condominio, gli agricoltori possono fare parecchio. Le sfide del futuro passano anche da queste cose. Nel Green new deal, annunciato dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte, c’è un ruolo anche per gli agricoltori. Coldiretti da sempre lavora per far riconoscere il ruolo professionale degli imprenditori agricoli nel settore della manutenzione del verde. Un comparto che richiede professionalità competenza e mezzi appropriati. Le aziende agricole iscritte al Rup, registro ufficialie produttori agricoltura, sono pronte per gestire questi servizi, nell’ambito della multifunzionalità aziendale. Nel convegno di oggi, con i diversi professionisti del settore, abbiamo visto come si possano mettere in pratica le opportunità fornite dal bonus verde, che ci auguriamo venga confermato anche in futuro».
Nada Forbici, presidente di Assofloro, commenta così la due giorni di lavori: «Un bilancio splendido. Ieri gli Stati Generali del verde pubblico, con il Comitato per lo sviluppo del verde pubblico del ministero dell’Ambiente. Oggi si è parlato del verde privato, nella fattispecie del verde condominiale. Dai lavori è emersa una grande sensibilità su questi temi, anche da parte della politica e delle istituzioni. Ieri si è parlato di una Italia più verde, più pulita. Finalmente il messaggio forte che da anni stiamo perseguendo - che le piante e il verde sono necessari per una migliore qualità della vita, per l’ambiente e per la mitigazione – sta arrivando nei Palazzi. Questo è quello che ci serve. La politica deve finalmente percepire queste cose. I lavori di oggi, seconda giornata, ci fanno dire che l’alleanza tra pubblico, istituzioni e cittadini è finalmente sulla giusta strada. E un buon inizio che ci fa ben sperare…».
Guido Cartaino, responsabile fiscale Coldiretti Piemonte, spiega: «Il bonus verde è una misura fiscale introdotta nel 2018. E’ molto probabile venga prorogata anche per il 2020. È indirizzata agli interventi per rispristinare o realizzare ex novo aree verdi. E’ prevista una misura massima di spesa di 5000 euro l’anno per singola unità immobiliare; nella dichiarazione dei redditi si può portare in detrazione il 36 per cento della spesa, entro detto limite».
Francesco Burrelli, presidente Anaci, Associazione nazionale amministratori condominiali e immobiliari, informa: «Bonus verde per i condomini significa poter manutentare, progettare e gestire tutto il verde condominiale. Significa far più belle le nostre case; più belli i nostri condomini. Vuol dire respirare meglio. Vuol dire meno anidride carbonica e, soprat tutto, sostenibilità dell’ambiente. E’ importante imparare a rispettare e proteggere il verde. In un condominio con il verde si vive meglio e più in salute».

-74cdto2019